Madre Teresa Maria, la carmelitana amica del cuore

Madre Teresa Maria, Lidia Korompay, nata a Venezia il 18 febbraio 1900, era secondogenita di sette figli (cinque femmine e due maschi)

Madre Teresa Maria di San Giuseppe delle Carmelitane Scalze di Camaiore (LU) e successivamente di San Colombano (LU), nacque a Venezia il 18 febbraio 1900 in una famiglia ricca. La sua adesione alla fede cattolica fu fortissima fin dall’infanzia. A soli 15 anni fece voto di castità e nello stesso tempo si impegnò a consacrarsi totalmente al Signore. Quando chiese ai genitori di poter seguire la propria vocazione religiosa ne ebbe un netto rifiuto. Raggiunta la maggiore età, all’epoca era di 21 anni, prese la valigia e se ne andò da casa presentandosi al monastero delle Carmelitane scalze di Santo Stefano Rotondo. Li divenne Carmelitana scalza e fece i suoi voti.

Donna di carattere forte e molto intelligente, divenne anzitutto maestre delle novizie e poi, nel 1938, fu trasferita al monastero di Camaiore (Lucca). Dopo poco fu eletta Priora. Il monastero conobbe i bombardamenti della guerra e fu gravemente danneggiato.  Le monache ottennero delle sistemazioni provvisori fino al 1955 quando si trasferirono in una villa donata loro che adattarono a monastero. Madre Teresa Maria fu rieletta più volte Priora praticamente fino alla sua morte e in questo servizio, dal 1946 al 1961, rimase in contatto epistolare con Maria Valtorta. In realtà fino al 1956 perché dopo questa data la malattia di Maria Valtorta impedì ogni contatto. 

Morì il 7 dicembre 1985 vigilia della festa dell’Immacolata Concezione, dopo due anni di grave malattia.

Di lei ci resta il notevole epistolario con Maria Valtorta oggi composto da due libri di lettere. Purtroppo ne sono andate perdute, perché bruciate circa 150. Nonostante questo resta visibile oltre ogni dire, quanto fosse forte la loro stima reciproca e la loro amicizia sia umana che spirituale.