Ottaviano Augusto un Filosofo in politica. Studi sul principato e sull’inizio dell’era cristiana
Autore: a cura di Fernando La Greca

Titolo tipicamente accademico, ma il contenuto è importantissimo per le opere Valtortiano anche perché è stato pubblicato con il contributo del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Salerno. Fondi FARB del prof. Fernando La Greca. La seconda parte che ha per titolo “La datazione dell’era cristiana” ed è scritto dai proff. Liberato De Caro e Fernando La Greca, i quali si servono di 150 pagine per dimostrare che Gesù è nato il 25 dicembre dell’anno -1 a. C.. Questo senza usare dei miracoli di Maria Valtorta, ma si sa che l’intuizione viene da li. Come dire che anche studi scientifici criticamente elaborati, dimostrano quello che anche i cieli fisici dell’Evangelo dicono.

“Nella seconda parte, FERNANDO LA GRECA e LIBERATO DE CARO propongono una nuova soluzione al discusso problema cronologico della nascita di Gesù Cristo e dell’inizio dell’era cristiana (in piena età augustea). L’analisi accurata di tutte le fonti e dei riferimenti astronomici porta ad un’unica soluzione possibile, quella di porre la datazione della morte di Erode il Grande all’inizio del 3 d.C., la nascita di Gesù al dicembre dell’l a.C., e la crocifissione al 34 d.C., in coerenza con i calcoli di Dionigi il Piccolo. In questo quadro cronologico complessivo trovano il loro giusto posto numerosi altri elementi riportati nei Vangeli.