Luisa Piccarreta (1865-1947)

Luisa Piccarreta è un nome ancor oggi molto diffuso a Corato, cittadina pugliese situata nell’entroterra del nord barese.

Nasceva il 23 aprile 1865, domenica in Albis, quinta di 8 figlie, e alla sera dello stesso giorno era battezzata nella Chiesa Matrice del paese. Partecipò alla vita della sua famiglia di origini contadine. Il padre colono, conduceva i campi di un ricco proprietario e con la sua famiglia si trasferiva per lunghi periodi in una “Masseria” sull’altipiano delle Murge. Appariva già singolare che questa bambina dedicasse molto tempo a star nascosta per immergersi in lunghe meditazioni e preghiere. All’età di 9 anni riceve la Prima Comunione e la Cresima nello stesso giorno e comincia a sentire la voce di Gesù nel suo “interno” soprattutto dopo aver fatto la Comunione.

Come un maestro interiore la corregge e la guida nella vita spirituale affinché diventi la sua “perfetta immagine” e ispirandosi alla vita di Nazareth la educa alla mortificazione della volontà per amore. Per questo l’Eucarestia diventa la sua “passione predominante” e cerca di parteciparvi ogni volta che può. Verso i 13 anni sente di doversi immergere nella Passione di Gesù che inizia a meditare quotidianamente. Ha anche una visione di Gesù condotto alla crocifissione che le chiede aiuto. Inizia un lungo periodo di desolazione e vessazione da parte dei demoni.

Vai ad una Pagina riassuntiva della vita e delle opere.
Vai al sito ufficialea per conoscere molti dettagli di Luisa
Vai ad una trasmissione di Sat 2000 su Luisa Piccarreta
Vai ad una pagina dell’Osservatore Romano su lei
Vai al sito dove sono presenti anche tutti e 36 suoi libri
Vai al sito “Abba Padre” dove si parla espressamente di lei